Cascina Caremma
Nome dell'impresa: Cascina Caremma
Nome e cognome del titolare dell'impresa: Gabriele Corti
Settori in cui opera l'impresa: ospitalità rurale, SPA agricola, ristorazione biologica, coltivazione, allevamento vendita prodotti biologici
Comune: Besate
Indirizzo: via Cascina Caremma, 2 Besate
Recapito telefonico: 02 9050 426
E-mail: info@caremma.com
Sito web: www.caremma.com
Descrizione attività: Cascina Caremma è l'antesignana degli agriturismi nel Parco del Ticino e uno dei primi nel milanese.
Nel 1988 Gabriele Corti, allora giovane agronomo appassionato del biologico, acquistò i terreni e la cascina e iniziò un paziente e amoroso lavoro di recupero al biologico dei terreni e degli edifici, reintroducendo l'allevamento di specie antiche e rustiche e metodi avanzati di coltura.

Oggi la Caremma è un punto di riferimento per molti milanesi e stranieri che scendono a Milano per affari o turismo, che hanno avuto modo di apprezzare la qualità dell'ospitalità, della cucina e dei servizi.

Dotata di Wi Fi, sale conferenze e convegni, e di una piacevolissima SPA rurale, la Caremma è diventata anche sede di convention aziendali e  per il team Building, ma resta una meta per tutte le famiglie che vogliono passare alcuni giorni nel parco del Ticino, accanto al bosco e a poche centinaia di metri dal fiume azzurro.

Il riso, il frumento, l’orzo, la segale, il granoturco da polenta, i prati intercalari, il pisello, il mais da granella e da trinciato per l’alimentazione animale si legano al territorio attraverso la rotazione agricola. La presenza, tra un campo e l’altro, di siepi e filari di piante autoctone pregiate, sono senza dubbio un modo un modo per incentivare la biodiversità.

La ricerca di Cultivar legate alla tradizione per la riscoperta di sapori e ricette di una volta diventano sinergiche al miglioramento di un paesaggio agrario che mano a mano sta assumendo l’aspetto delle campagne dell’ottocento, quando ancora l’agricoltura era finalizzata al raggiungimento dell’autosufficienza alimentare locale.

   La reintroduzione in modo estensivo della coltura della vite “maritata ad arativo”, attuata, dopo una scrupolosa ricerca storica, con l’adozione di uno dei vitigni più coltivati in questa zona nel passato, la Freisa, è un altro passo verso uno dei nostri obiettivi principali: far “assaporare” il territorio.

Principali prodotti o servizi offerti: riso Carnaroli, pane biologico, farine, salumi, fagioli, vino prodotti dall'azienda
Impresa e territorio: La coltivazione del riso Carnaroli, varietà pregiata per risotti tipica della campagna milanese, come di altri cereali avviene col metodo biologico. Le farine vengono utilizzate per la produzione di pane con pasta madre, lavorato a mano e cotto a legna nel secolare forno della cascina.
Le farine sono macinate a pietra nel secolare Mulino Comune dei fratelli Bava.

La reintroduzione di bovini di razza varzese e di maiali rustici, allevati allo stato semibrado - tenuti in rotazione in un campo di granoturco che contribuiscono a dissodare e fertilizzare - garantisce una cucina tradizionale e una produzione di salumi di ottima qualità.
Da alcuni anni, è stata reintrodotta l'antica coltura della vite, dopo attenti studi non solo sulle varietà anticamente presenti, ma anche sulle tecnicehe di coltivazione, recuperando un sesto d'impianto tipico della Pianura padana, a filari maritati intercalati da orti o piccoli campi, che consentivano anche nell'umido clima della Pianura Padana di coltivare la vite evitandone le malattie e le muffe grazie al microclima che questo impianto creava. 
Cascina Caremma sorge al limitare del bosco, nel cuore del Parco dei Ticino